La questione linguistica

Il trattato istitutivo dell’Unione Europea sancisce la pari dignità delle 23 lingue degli attuali Stati Membri; per questo, nelle Assemblee Generali e sui documenti ufficiali, è garantita la traduzione simultanea e la trascrizione da e verso ognuna delle singole lingue, con notevoli costi associati. Nel lavoro quotidiano degli Organismi Comunitari, però, vengono solitamente usate non più di tre lingue (inglese, francese e tedesco). Con il possibile futuro allargamento dell’Unione ad altri Stati, la questione diventerà ancora più complessa. Il presente questionario d’inchiesta ha lo scopo di sondare il grado d’informazione e di sensibilità di alcuni settori della nostra società riguardo a questo tema.
Di seguito ti chiediamo di esprimerti su quanto ti senti favorevole o contrario alle affermazioni proposte.

  • Vai alla seconda parte: Indagine sull’Esperanto
  • Ritorna all’introduzione
  • Le differenze linguistiche nell’Unione Europea rappresentano un ostacolo:






    L’adozione di una lingua ufficiale per l’uso internazionale, da affiancare a quelle nazionali, potrebbe agevolare lo sviluppo complessivo dell’Unione e la nascita graduale di una nazione europea





    L’adozione quale lingua ufficiale dell’Unione di una lingua nazionale (es. inglese, francese, tedesco) può dare alla nazione in oggetto un crescente predominio






    Sarebbe necessaria una maggiore tutela dell’integrità della lingua italiana da parte delle Istituzioni nazionali, la scuola ed i mezzi di comunicazione di massa





    Gli altri Stati Membri dell’Unione accetteranno senza opporsi una lingua nazionale (es. inglese, francese, tedesco) come lingua ufficiale dell’Unione





    Una lingua antica (latino, greco), aggiornata per l’uso moderno, può adempiere a ruolo di lingua ufficiale dell’Unione Europea



    Una lingua ausiliaria internazionale come l’esperanto può adempiere a tale ruolo



    Ritieni che la maggioranza dei cittadini dell’Unione non conosca o abbia una conoscenza superficiale di lingue nazionali diverse dalla propria?



    Ritieni che qualora l’Unione Europea adottasse una lingua ufficiale, i tempi per la sua diffusione tra i cittadini sarebbero di gran lunga inferiori nel caso si trattasse di una lingua nazionale (es. inglese, francese, tedesco) rispetto ad una lingua ausiliaria estremamente semplice da imparare?





    Lascio un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scrivere il numero mancante * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

    *

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi