Adiaŭ Pedro

Comunichiamo con dolore la scomparsa di Pedro Aguilar Solá.
Di seguito il necrologio del Professor Fabrizio Pennacchietti:

La scomparsa di Pedro Aguilár Solá, per noi semplicemente e
affettuosamente Pedro, avvenuta la sera di lunedì 14 giugno 2022 ha
riempito di sgomento e di dolore tutti gli Esperantisti italiani, che ne
ammiravano l’indiscussa autorità nel campo della didattica, pur avendolo
raramente incontrato di persona.
Ma la notizia, ovviamente, ha colpito in modo particolare gli
Esperantisti torinesi, giovani e anziani, di cui Pedro, per quasi 60 anni, è
stato guida illuminata e riservata.
Pedro sapeva contemperare due opposte virtù: da una parte il garbo
della battuta conviviale e della spontanea accoglienza e dall’altra
un’innata autorevolezza, fatta di lucidità di giudizio e di visione. Queste
due virtù ne hanno fatto contemporaneamente un amico e un maestro di
varie generazioni di esperantisti.
Negli anni ’60 fu allievo del Professor Vassio e della scrittrice Clelia
Conterno Guglielminetti.
Uomo mite e severo, Pedro era retto da una adamantina e incrollabile
fiducia nella bontà della causa esperantista. Dell’iniziatore
dell’esperanto, Ludovico Lazaro Zamenhof, Pedro aveva una sorta di
amorevole venerazione. “Ludovico ti ricompenserà!” amava dire a chi si
spendeva per l’esperanto.
La sua ammirazione e riconoscenza verso Zamenhof, in qualche
modo avvertito come presente, si sposava con la sincera fede religiosa in
un aldilà abitato dall’Amore in persona.
Del gruppo esperantista torinese Pedro è stato da sempre la
colonna portante. I suoi consigli erano saggi e ben ragionati, perché, oltre
al prestigio di cui godeva come traduttore simultaneo e come docente,
aveva il dono dell’organizzazione efficiente.
Ci mancherà non solo Pedro, ma anche la sua amabile pronuncia
dell’italiano, colorata delle cadenze dello spagnolo della sua patria, il
Venezuela.
A Vittoria, la sua incantevole e adorata consorte, ai suoi figli e ai suoi
nipoti l’accorata vicinanza di tutti i membri del Centro di Esperanto di
Torino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi